La gioconda

La gioconda
 

La gioconda, in questa contemporaneità cosa si potrebbe apprezzare di questo quadro. I giudizi dell’arte sono filtrati dal contesto storico in cui si vive. Personalmente in questo quadro ci trovo poco, al di là del giudizio tecnico artistico. Ogni opera trasmette dei messaggi più o meno contestuali all’epoca in cui è maturata, ma in questo caso abbiamo una donna che ha un sorriso indefinito, che non fa trasparire nessuna superbia, nè egoismo, nè dolore, nessuna drammaticità, ma solo una generica soavità enigmatica, che non ha nulla di trascendentale, uno sguardo di accondiscendenza generica. Un quadro adatto al potere di qualsiasi epoca secondo me.

Il dominio dell’astratto

Il dominio dell'astratto
Il dominio dell’astratto

“Stiamo rispondendo alla sfida di Papa Francesco di creare economie più inclusive che diffondano i benefici del capitalismo in modo più equo e consentano alle persone di realizzare il loro pieno potenziale”, afferma nel video l’ereditiera bancaria Lynn Forester de Rothschild. Il capitalismo si fa umano, detto poi da un componente della potente famiglia Rothschild, è un’affermazione che farebbe scompisciare del ridere il barbuto Marx.
Il Santo Padre ha convocato tutti i migliori rappresentanti del capitalismo mondiale in Vaticano : delegati di Visa, Mastercard, Bank of America e BP, il presidente della Fondazione Rockefeller , ed inoltre l’inviato speciale per il clima delle Nazioni Unite Mark Carney . Il Vaticano si allea con questi signori al fine di ridistribuire meglio la ricchezza nel mondo . Chi ha in testa un banale concetto di capitalismo ed è sano di mente , sa benissimo che i fini del capitalismo non sono certo quelli di aiutarsi uno con l’altro per diffondere un vero amore fraterno, semmai sarà il contrario : concorrenza spietata verso i concorrenti , al fine di controllare ed espandere il proprio dominio economico e non, sulla vita di tutti noi (per Marx il modo di produzione capitalistico è anche un rapporto sociale). Prendiamo in mano il Vangelo, e leggiamo ad esempio l’evangelista Matteo versi 12-17 : Gesù entrò nel tempio, e ne scacciò tutti quelli che vendevano e compravano; rovesciò le tavole dei cambiamonete e le sedie dei venditori di colombi. E disse loro: «È scritto: “La mia casa sarà chiamata casa di preghiera”, ma voi ne fate un covo di ladri».

Il dominato

Coscienza di classe
Coscienza di classe

Quali sono progetti di un popolo dominato ? Parlando un linguaggio mediatico e prendendo a caso tra i tanti oggetti iconoci potremmo dire ad esempio : i dolci e tutto quello che ha a che fare con la cucina. Quali sono le strategie ed i conflitti di un popolo dominato ? rimanendo su questa linea, potremmo dire : i giochi sul computer. Il potere ormai è una faccenda che riguarda solo i dominanti e gli aspiranti tali, infatti i conflitti e le guerre esistono solo tra i dominanti, con tutto quel che ne consegue. Il popolo oggi non esiste più.

Vendesi

Cartel for sale
Cartel for sale

Nel piccolo parlamento ormai ci sono solo individui senza identità che ubbidiscono e basta, ed alcuni passerotti che saltellano di qua e di là imbastendo una opposizione strillata, velleitaria, basata esclusivamente su problematiche pseudo-sanitarie, ma che in realtà è solo rivolta a passare il tempo in attesa di tempi migliori che non arriveranno mai. Le uniche opposizioni che riescono a fare nella piazza, sono solo di richiami ad una costituzione ormai priva di contenuti reali. Alla fine questi passerotti (molti di loro si vaccineranno temendo di perdere la vita) ubbidiscono a tutto ciò che decide il governo o meglio questa entità sovranazionale. Questo è quello che succede quando si è smesso di volare da tanto tempo.

Il senso del conflitto

Global times
Global times

Quando lavoravo in Friuli conobbi un uomo vecchio, che aveva lavorato in Canada. Aveva fatto il muratore a Vancouver. Mi raccontò che tutti quei grattacieli a Vancouver, li avevano costruiti gli immigrati di parecchie nazionalità. Una volta in un cantiere la ditta appaltatrice aveva messo un responsabile ai lavori che era semplicemente una carogna: seguitava altro che sbraitare : move, move .. tutto il giorno, praticamente un inferno . Un giorno questo responsabile cadde nel vuoto … Quello che subentrò al posto suo era di indole diversa, una perla d’uomo.

Spartacus

Spartacus
Spartacus

La cosidetta libera informazione non quella delle televisioni di stato, ma quella basata su Youtube principalmente è un’informazione che di libero lascia poco. Questi fanno interviste mirate sfruttando momenti opportuni per tenere alto l’audience, intervistano di solito i virologhi contro, come Tarro, Bacco, Montanari, ecc. con lo scopo di tenere alto l’audience. Poi di solito hanno hanno un occhio di riguardo per i politicanti della Lega (la falsa opposizione) .
Il problema è questo non fanno mai la domanda da 100 milioni : ma secondo lei sono giustificate tutte queste limitazioni imposte : zone rosse, gialle, mascherine all’aperto ecc. a fronte di un’influenza come questa ? .
Fatevi un giro su socialblade.com . E’ sempre la solita merda.

I mercanti nel tempio

Respirare a pieni polmoni

Respirare a pieni polmoni, e fuori i Mercanti dal Tempio. La politica ci propone partiti che ci assillano continuamente tramite messaggi pubblicitari relativi alle loro politiche  (la cosiddetta democrazia). La scienza medica ci propone una marea di messaggi commerciali per comprare prodotti che ci consentiranno una lunga e felice vita, oppure ci consiglia di fare una vita controllata. La scienza in generale, diffonde informazioni tecniche, che ci anticipano l’avvenire, che naturalmente sarà il non plus ultra, grazie alle scoperte che arriveranno. Noi umani praticamente non possiamo più parlare, o mettere in discussione qualcosa. Non possiamo più dire niente, e ci è vietato anche sbagliare. Ci indottrineranno sempre di più. Solo la scienza, quella vera, potrà mettere in discussione qualcosa. Questi Mercanti si sono insediati nel Tempio interiore di ciascuno di noi, nella nostra anima fatta di spiritualità. Chi davvero teme di morire oggi è già morto .

Jimi Hendrix

Jimi Hendrix
Woodstock

Jimi Hendrix è stato un musicista di colore cantante blues rock inimitabile. Hendrix è il precursore di un nuovo modo di suonare la chitarra con diteggiature degli accordi rivoluzionari all’epoca. La sua maestria e originalità nel suonare la chitarra non ha precedenti; le corde sono abbassate di mezzo tono per dare calore alla sua musica. Hendrix non è principalmente un prodotto commerciale come certi complessi famosi dell’epoca (anni 60-70) . Si esibisce con con il suo complesso che è un trio : basso, batteria e lui ; suona accordi e assoli in maniera naturale e continua creando atmosfere musicali uniche. Mentre altri musicisti e complessi sono stati imitati nello stile, imitare Hendrix è un’impresa ardua. Una delle canzoni che forse meglio mostra la sua idea di musica è Red house : l’introduzione originale ed enigmatica e lo svolgimento musicale mai ripetitivo , tanto che le sue canzoni diventano brani musicali senza ritornelli. Morirà a 32 in circostanze mai chiarite del tutto .

Jean-Michel Basquiat

Basquiat

Jean Michel Basquiat è stato un pittore di strada (street art) . La sua arte emerge inpetuosamente dopo i 20 anni quando decide di vivere fuori dagli schemi. La sua arte è sociale, tratta temi sociali tipici degli anni 70 : razzismo verso i negri , alienazione , solitudine . Il suo modo di vivere fuori dagli schemi è gioioso , spavaldo, orgoglioso. In una New York desiderosa di far soldi ,  Basquiat non tarda ad essere notato per l’originalità delle sue opere, per il suo disegno infantile e drammatico, per le sue facce disegnate con colori splendidi, facce che spesso ospitano mappe di simboli o sono mischiate con simboli e scritte. Il suo sodalizio con Andy Warhol lo porta ad essere famoso e ricco . Ma un artista spesso viene frainteso , le sue opere non vengono mai capite , sopratutto se vengono vendute a cifre notevoli. La sua arte nata nei vicoli sporchi del Bronx, anche se di facile presa in un pubblico affamato di novità, alla fine è fonte di crisi per l’artista stesso : la forte contestazione contenuta nel linguaggio delle sue opere viene pesantemente attenuata dal mercato attirato solo dai possibili guadagni. Basquiat morirà a 27 anni a causa dell’abuso di droghe un anno dopo la morte dell’amico Warhol.
Basquiat pittore di colore, rimane uno dei grandi dell’arte pittorica americana , non solo per il suo stile originale ma anche per il suo modo di essere artista.